wolverine
thumbnail

Una casa total black

Inspirational  /  Febbraio 21, 2017

Dopo anni di predominio nelle tendenze d’arredo, il bianco, colore associato alla luce e alla purezza, sta cedendo lo scettro al nero, un colore che non ammette mezze misure: generalmente associato alla negatività nell’immaginario collettivo, in realtà il nero vanta moltissimi estimatori che ne apprezzano l’eleganza e la ricercatezza.

Nell’arredamento il nero non è mai passato completamente di moda, in virtù della sua qualità di passe-partout, al pari di altri colori neutri come il grigio e il bianco, anche se il suo impiego si è sempre limitato ad alcuni pezzi d’arredo o a piccole porzioni dei rivestimenti.

La novità rispetto al passato è l’utilizzo del nero come protagonista assoluto in ambienti total black, una proposta che sta ottenendo il favore degli amanti del nero tout court.

La casa total black presuppone una progettazione accurata e rigorosa in ogni dettaglio, per garantire un risultato esteticamente apprezzabile e, allo stesso tempo, un ambiente che non generi inquietudine e disagio: sofisticato ed affascinante, il nero ha tuttavia la caratteristica di assorbire la luce, rendendo gli spazi scuri ed angusti.

 

Come regola generale, il total black è adatto ad ambienti grandi e luminosi, anche se alcuni vani generalmente piccoli e poco luminosi come bagni e disimpegni, se declinati in nero, possono trasformarsi in piccoli gioielli.

 

Il segreto per arredare con successo in total black risiede nel rispetto di poche regole: uso sapiente dei contrasti tra le texture dei materiali, alternanza tra superfici opache e lucide e accostamenti ben calibrati con pochi colori.

Partendo dai rivestimenti di pavimenti e pareti, sono da privilegiare i materiali naturali come l’ardesia, il marmo o il granito, mentre, per chi ama il parquet, la soluzione più di tendenza è il legno trattato secondo l’antica tecnica giapponese del Shou-Sugi-Ban, che crea una patina nera naturale e molto d’effetto.

Uno stratagemma per utilizzare il nero anche sulle pareti senza appesantire troppo l’ambiente, consiste nell’accostarlo con il bianco, con il grigio o con superfici grezze, come la pietra e il mattone, alternando aree verticali o orizzontali.

Per l’arredo, sono perfetti i mix tra finiture opache e lucide, e l’inserimento di  particolari in rame, oro e materiali trasparenti: particolarmente ricercate sono le intramontabili sedute di design in pelle e acciaio cromato firmate da Le Corbusier o Mies Van Der Rohe.

Il total black è perfetto per la stanza da bagno: qui si possono osare rivestimenti neri per pavimenti e pareti, accostati ad arredi bianchi, grigi o con finitura in legno, privilegiando prodotti di qualità e dal design moderno, come i mobili da bagno compatti con top integrato. Un grande specchio con illuminazione LED su tutti i lati è l’ideale per creare un’atmosfera rilassante, mentre dei faretti alogeni orientati verso il plafone bianco garantiscono un’illuminazione adeguata.

Infine, va prestata particolare attenzione alla scelta di lavabo e vasca da bagno, due elementi che possono fare la differenza: i modelli free standing neri dal design accattivante sono l’ideale per un look contemporaneo e ricercato.

 

 

 

Body Bicolor

Body Bicolor

 

Sasso nero

Sasso nero

 

Vov nero

Vov nero

Tag:

# bathroom # bathroom design # design # design trends # interior # interior design

RELATED POSTS