wolverine
thumbnail

Il viaggio di Anahita, quando la vasca da bagno entra dalla finestra

Mastella  /  Luglio 30, 2019

Ti sei mai chiesto come fanno a entrare in casa i mobili più ingombranti? Un’ampia vasca da bagno freestanding, per esempio, per dimensioni e peso spesso non può entrare dalla porta di casa. In questi casi gli installatori Mastella si ingegnano per studiare soluzioni davvero creative e da qui nascono strani e curiosi percorsi.

Questa volta abbiamo documentato il viaggio della nostra Anahita!

vasca-da-bagno_entrata-anahita

L’entrata di Anahita

Qualche mese fa la vasca Anahita in bicolor, è partita dalla nostra sede di Treviso per andare ad arredare uno splendido attico poco fuori città. Qui l’entrata dalla porta di casa è stata subito esclusa come opzione. Allora come fare? Le nostre vasche hanno carattere e di certo non si fanno scoraggiare da qualche piccolo ostacolo. Se via terra il percorso è impraticabile, la soluzione è semplice: basta passare per vie aeree. Le nostre vasche vengono, infatti, consegnate già dotate di apposite cinghie, fondamentali supporti per la corretta movimentazione a terra o sospesa, così da agevolarne la movimentazione in qualsiasi circostanza.

E così Anahita, con le sue importanti dimensioni (parliamo di una capacità di 400 l per 185 kg di peso), è scesa dal nostro mezzo per proseguire il suo percorso su una gru. Lentamente e con tutte le precauzioni del caso è salita verso il bel cielo azzurro per poi atterrare con eleganza sulla terrazza e fare un’ingresso da vera V.I.P.!

vasca-da-bagno_installazione-anahita

L’installazione della vasca da bagno

Anche il back stage delle installazioni di mobili, vasche da bagno, docce e lavabi è spesso ricco di curiosi aneddoti o piccoli segreti, che nessuno immagina vedendo il risultato finale. In questo caso vediamo il foro creato grazie alle dimensioni scala 1.1 che Mastella rilascia per creare il punto di corretto posizionamento della vasca, da cui escono i tubi di collegamento necessari per l’installazione della stessa Anahita. Questa, finché non viene messa a terra, resta nella giusta postazione, ma sollevata grazie alle strutture in polisitirolo, sempre fornite da Mastella.

Installare vasche così importati diventa più semplice se, come nel caso nostro, l’azienda prevede e fornisce tutto il necessario per ogni delicato passaggio.

È proprio il caso di dire che qui la vasca freestanding è la vera protagonista della stanza da bagno, al punto che è la casa che si adatta ai suoi spazi e non viceversa. Guardando il risultato finale siamo tutti d’accordo nel dire che ne valeva la pena!

vasca freestanding anahita

Hai in mente un progetto particolare, ma non sai da dove partire?

Contattaci e insieme studieremo la soluzione migliore per il tuo prossimo bagno!

Tag:

# anahita # mastella design # vasca da bagno