wolverine
thumbnail

La potenza degli specchi nell’arredo bagno 2017

Interior Design  /  Febbraio 14, 2017

Lo specchio è uno degli elementi imprescindibili nella stanza da bagno: collocato sopra il lavabo, spesso integrato al mobile da bagno, questo complemento ha quasi sempre giocato un ruolo di secondo piano, adattandosi per stile, forma e dimensione al resto dell’arredo.

Osservando le tendenze per l’arredo bagno 2017, lo specchio, da semplice accessorio, si sta tuttavia trasformando in uno strumento multifunzionale, in linea con l’innovazione tecnologica che ha già cambiato le modalità di fruizione di cucina e living.

Le ultime tendenze di design propongono specchi sempre più grandi e sottili, dalle linee pulite e privi di cornice, in cui la funzione decorativa è lasciata all’illuminazione e agli accessori integrati. Oltre al tradizionale specchio rettangolare, sono molto gettonati quelli rotondi o ovali, che hanno il vantaggio di dinamizzare lo spazio, spezzando la monotonia delle linee rette.

Di grande tendenza, gli specchi retro-illuminati a LED consentono una ampia varietà di scelta tra diffusione laterale, su tutti i lati o solo sopra e sotto, spesso con la possibilità di variare l’intensità e il colore della luce. Grazie alla tecnologia LED, spesso questi modelli sono dotati di un accessorio molto utile: lo specchio ingranditore retro-inserito con contorno illuminato, ideale per il trucco e la cura del viso.

Le nuove tendenze segnano anche un grande ritorno, quello  degli specchi contenitori. Pratici e irrinunciabili salva spazio per i bagni di piccole dimensioni, i nuovi modelli si ispirano ai pensili della cucina, con eleganti ante a vasistas e linee pulite, mantenendo così un alto livello estetico pur rispondendo ad esigenze funzionali.

Ma la nuova frontiera è il bagno interconnesso, e la specchiera diventa lo strumento protagonista dell’innovazione: nasce lo smart mirror, grazie al quale si può ascoltare la propria musica preferita, leggere le e-mail, telefonare, guardare un film. Sembra fantascienza, ma oggi tutto questo è possibile grazie alle connessioni wi-fi e bluetooth; oltre ai sofisticati meccanismi integrati, come il sisma anti appannamento, l’orologio digitale e il pannello tv a LED, questi modelli sono dotati di  porte per inserire le chiavi USB e per collegare dispositivi mobili come tablet e smartphone.

In questa gamma, il top assoluto è lo specchio 2.0, dotato di un’interfaccia che ne trasforma la superficie in uno schermo touch, proprio come quello di tablet e smartphone. Grazie agli specchi hi tech, il futuro passa anche dalla stanza da bagno.

Byte 2.0

Byte 2.0

 

Dress 2.0

Dress 2.0

Tag:

# design # design trends # interior design # mastella # specchi