wolverine
thumbnail

Laminato HPL, perché sceglierlo come rivestimento bagno

Mastella  /  Giugno 18, 2019

Hai sentito spesso parlare di HPL, ma non sai bene di che cosa si tratti? Facciamo un po’ di chiarezza sulla composizione di questo materiale e capiamo insieme perché è un’ottima scelta come rivestimento bagno.

Il rivestimento bagno ideale

HPL, sigla di High Pressure Laminate, come dice la parola stessa, è un laminato ad alta pressione, costituito da diversi strati di carta impregnati di resine con un’azione combinata di calore e alta pressione. Si presenta come una superficie molto stabile, resistente, materica, impermeabile e igienica.

Grazie a queste sue caratteristiche, risulta essere un materiale particolarmente adatto come rivestimento bagno. Resistente agli urti, ai graffi e agli schizzi dell’acqua, riesce a mantenere la sua bellezza intatta nel tempo. Infatti, il primo utilizzo per cui nacque l’HPL fu proprio la consolle lavabo.

Nel tempo, vedendo che questo materiale performava molto bene sia a livello tecnico che estetico, per l’infinita possibilità di finiture, si è esteso il suo uso anche all’intero mobile.

rivestimento-bagno_hpl_olmo_mastella

Dato il successo di questo materiale così interessante, nei cataloghi Mastella è stata introdotta la consolle direttamente con vasca integrata del lavabo in HPL: in questo modo la finitura non si ferma al solo piano, ma scende su tutta la vasca: il top di gamma in estetica e tecnica!

Le Collezioni dei mobili bagno Mastella sono oggi disponibili in una vasta quantità di finiture, cha vanno dall’effetto legno anche molto invecchiato, alle pietre, ai cementi, fino agli effetti venato marmo: contattaci per scoprirle tutte!

laminato-hpl_kami7_a_def

Come pulire l’HPL

Le superfici HPL hanno genericamente una buona resistenza a tutti i prodotti chimici di uso domestico e sono igieniche perché inibiscono la crescita delle spore e dei batteri (come richiesto dalle norme europee ISO 846).

Questo rivestimento bagno è facilissimo da pulire e anche nel caso in cui il laminato risulti alterato da incuria o dalla reazione di particolari sostanze chimiche, si possono eseguire delle operazioni per ripristinarlo.

Prima di procedere è buona norma fare sempre una prova solo una piccola porzione di superficie per valutarne l’effetto. Questi sono i semplici passaggi che puoi seguire:

  1. Rimuovi eventuali depositi superficiali (per esempio di polvere) con un panno morbido e umido;
  2. Lava la superficie con un detergente diluito, passando la spugna con movimenti circolari e delicati;
  3. Sciacqua abbondantemente con acqua tiepida pulita e asciuga accuratamente;
  4. Se si è depositato lo sporco nelle microfessure, puoi impiegare uno spazzolino morbido.

Nel caso in cui sulla superficie si siano accumulate delle macchie di calcare, puoi utilizzare il classico rimedio della nonna: lascia agire per massimo 5 minuti del comune aceto da cucina, poi risciacqua abbondantemente e asciuga con cura.

Oltre al Laminato HPL, altri materiali ottimi per il top lavabo sono il Fenix® e il Laminam® Gres: scopri di più nel nostro articolo Materiali per il top bagno: 3 soluzioni di ultima generazione.

Tag:

# HPL # materiali