wolverine
thumbnail

Lavabo in ceramica per il bagno: tutto quello che devi sapere

Interior Design  /  Settembre 19, 2018

Manca poco all’inizio dell’edizione 2018 di Cersaie, il Salone della ceramica per l’architettura e dell’arredobagno, che quest’anno si terrà a Bologna dal 24 al 28 settembre.
Cinque giorni dedicati alle ultime tendenze in tema di home design, con un focus particolare anche sull’ambiente bagno.

E prorio in tema di bathdesign, oggi vogliamo porre l’attenzione sul lavabo in ceramica che è uno degli elementi più diffusi in tema di arredobagno.
La ceramica ha infatti una lunga storia e il nome deriva dal greco Keramos che si riferisce alla terra, ossia alla materia prima da cui prende origine.

La ceramica è uno dei materiali più apprezzati quando si tratta di arredobagno, in quanto in fase di lavorazione è molto malleabile, ma una volta cotto diventa duro e resistente, prestandosi bene a qualsiasi tipo di ambiente.
Inizialmente utilizzata per la produzione di utensili quali piatti o vasi, si è evoluta negli anni fino a venire scelta come primo materiale per le superfici e i rivestimenti.

Come si crea un lavabo in ceramica?

La lavorazione della ceramica necessita dell’unione di più materie prime, come argilla, ossidi di ferro e quarzo, sabbia silicea che, una volta miscelati, vengono fatti indurire in uno stampo, smaltati e successivamente cotti in forno.

Il lavabo in ceramica, quindi, è un elemento particolarmente funzionale, ma che negli ultimi anni  è diventanto anche protagonista di design, grazie alla possibilità di colorare il materiale con l’utilizzo di particolari pigmenti, oppure di renderlo opaca, con un attenzione particolare anche dal punto di vista estetico.

Quali forme può avere un lavabo in ceramica?

Grazie alla malleabilità del materiale in fase di lavorazione, il lavabo in ceramica può assumere diverse forme, dalle più squadrate alle più arrotondate, mantenendo sempre un alto livello di funzionalità.
I lavabi in ceramica, inoltre, sono contraddistinti da un peso non eccessivo che permette loro di essere inseriti sia nei mobili sospesi sia nei mobili con appoggio a terra.

Se negli anni passati si utilizzavano soprattutto lavabi in versione integrata al mobile bagno, nell’ultimo periodo si è dato spazio anche ai lavabi soprapiano, che possono variare per forma e dimensione.

Come pulire il lavabo in ceramica?

Questa è una delle domande più frequenti quando si ha a che fare con un bagno in ceramica.
Il consiglio per la pulizia quotidiana è quello di utilizzare solo prodotti non abrasivi e aggressivi idonei alla pulizia del bagno applicandoli con un panno morbido.
In caso di macchie più invasive, invece, si può agire con l’utilizzo di polish o di cere utilizzate per la lucidature delle carrozzeria, che dovranno essere applicati con un movimento circolare e sempre un panno morbido.

La ceramica, quindi, è un materiale evergreen che ha fatto la storia dell’home design e dell’arredobagno e che per le sue caratteristiche di resistenza continua ad essere tra i materiale più scelti.

Tag:

# arredobagno # bathdesign # bathroom # cersaie # cersaie2018 # design # interior design # interiors