wolverine
thumbnail

Percorso Kneipp: cos’è, quali sono i benefici e come realizzarlo a casa

Lifestyle  /  Settembre 28, 2017

Una delle tante forme attraverso cui l’acqua esercita i suoi benefici sul corpo umano è il Percorso Kneipp: di che cosa si tratta? In pratica, è un trattamento basato sull’idroterapia, durante il quale si viene sottoposti a immersioni alternate di acqua calda e fredda, le quali hanno due azioni positive diverse sull’organismo. L’acqua calda, infatti, favorisce il rilassamento, mentre l’acqua fredda tonifica e rinvigorisce: l’alternanza di temperature e pressioni diverse sul corpo esercitano notevoli effetti terapeutici.

Oggi diffusissimo tra i trattamenti proposti nelle Spa più prestigiose, il Percorso Kneipp può essere ricreato anche a casa propria: scopriamone le origini e tutti i benefici sul corpo umano.

Quali sono le origini del Percorso Kneipp?

La terapia divenuta famosa come “Percorso Kneipp” ha origini antiche, che risalgono alla Baviera del XIX secolo. Il nome del trattamento deriverebbe dal suo inventore, Sebastian Kneipp, un sacerdote che ai tempi viveva a Bad Wörishofen – una cittadina termale nei pressi di Monaco -, che riuscì a curarsi dalla tubercolosi dopo alcuni mesi di idroterapia.

Sperimentata da Kneipp in persona con l’alternanza del bagno freddo nel Danubio e una corsa per contrastare il raffreddamento del corpo, la terapia viene ben presto raffinata e il sacerdote crea un sistema di vasche da bagno in casa propria che sfruttano lo stesso principio dell’alternanza caldo-freddo. Molte di queste vasche, antenate delle raffinate strutture utilizzate oggi nei migliori centri termali e nelle Spa, sono ancora visibili nel bagno dell’antica dimora di Sebastian Kneipp.

Il percorso Kneipp e i suoi mille benefici

Il percorso Kneipp viene proposto oggi in numerose varianti, anche se il principio di base rimane sempre lo stesso: si cammina a piedi nudi in acque prima calde e poi fredde, percorrendo non solo vasche artificiali, ma talvolta anche ruscelli e torrenti che si snodano tra idilliaci paesaggi naturali.

I benefici sull’organismo? Lo shock termico e la diversa pressione dell’acqua sul corpo stimolano la circolazione sanguigna e il sistema metabolico, rafforzando al contempo il sistema immunitario. Il percorso Kneipp inizia solitamente con l’immersione in acqua calda – che in alcuni stabilimenti coinvolge tutto il corpo e non solo le gambe o le caviglie – che regala a chi si sottopone all’idroterapia una forte sensazione di relax. Subito dopo si passa all’acqua fredda, in forma di doccia o camminata sui ciottoli, che danno una scossa a tutto l’organismo, tonificando le gambe e svolgendo un’ottima azione drenante, che aiuta in caso di gonfiori e ritenzione idrica.

Non solo alla Spa: creare il percorso Kneipp a casa

I benefici del percorso Kneipp non sono riservati solamente a chi si reca presso un centro termale o una Spa specializzati nell’idroterapia: ricrearlo a casa è semplice, anche se bisogna adottare alcuni piccoli accorgimenti per salvaguardare la propria salute.

I trattamenti a freddo – la doccia o l’immersione – devono essere molto brevi e devono essere concentrati sulle zone del corpo già calde per non rischiare di farsi del male, anziché ottenere benefici dalla terapia. Per godere al meglio degli effetti positivi della terapia, soprattutto quando praticata in casa con l’alternanza di brevi docce e bagni caldi e freddi, gli esperti consigliano di accostare l’idroterapia all’attività fisica quotidiana e a una dieta corretta.