wolverine
thumbnail

Come scegliere il tappeto giusto: dimensioni, stili e colori

Lifestyle  /  Gennaio 17, 2017

Scegliere il tappeto giusto può sembrare semplice, tuttavia può capitare di sbagliare le misure o di optare per colori o motivi che non si armonizzano con l’arredo o con i pavimenti.
Che si tratti di un tappeto prezioso o di una semplice passatoia, bisogna rispettare alcune semplici regole per evitare gli errori più comuni. Per quanto riguarda le dimensioni, occorre per prima cosa annotare le misure della parte che si vuole coprire : per la zona conversazione, il tappeto deve avere un’abbondanza di almeno 20 cm per lato rispetto alla dimensione delle sedute. Per i tappeti posizionati sotto il tavolo da pranzo, l’abbondanza sale fino a 70 cm.
Se l’ambiente è grande a sufficienza, si possono utilizzare più tappeti di piccole o medie dimensioni, magari in combinazioni di forme diverse: questo stratagemma contribuisce a rendere lo spazio più dinamico e a renderlo più accogliente.
I tappeti possono dare un tocco personale a tutti gli ambienti della casa: una passatoia alleggerisce il corridoio lungo e stretto, mentre un allegro tappeto rotondo ravviva un ambiente quadrato. Tappetini soffici e spugnosi sono fondamentali per il comfort nel bagno e gli scendiletto portano un tocco di calore nelle camere.
Per i colori, si consiglia di scegliere tonalità che si armonizzino con i tessili e l’arredo, mentre se la tinta dominante dell’ambiente è neutra, non ci sono limiti alla fantasia.
Per fare la scelta giusta ci si può orientare in base alle tendenze 2017 in fatto di dimensioni, stili e colori: le proposte sono moltissime e adatte a tutte le esigenze.

L’intramontabile persiano

E’ il tappeto per antonomasia, capace di evocare le atmosfere magiche delle Mille e una notte: il tappeto persiano non passa mai di moda ed è bellissimo anche se presenta segni di usura.

E’ il complemento perfetto per lo stile classico, il tocco raffinato per lo stile bohémien, e può essere inserito anche in un ambiente moderno come elemento di contrasto. I tappeti da preghiera di piccole dimensioni possono trovare una collocazione insolita in cucina o in bagno. Per i colori, puntate su accostamenti insoliti, come il blu pavone con l’ocra o il verde chiaro con il rosa.

Motivi geometrici in primo piano

Motivi geometrici in primo piano per il 2017. Gli amanti dello stile scandinavo potranno orientarsi sulle nuove collezioni dai colori pastello, mentre le grafiche optical in bianco e nero invadono gli spazi in stile vintage. Molto gettonati i tappeti berberi Beni Ourain in lana non tinta, caratterizzati da semplici linee marrone scuro o nere che formano motivi a rombi sul fondo bianco. Oltre al tandem bianco e nero, i colori più di tendenza sono il grigio, l’avorio, il blu e il verde.

 

Come un’opera d’arte

Ispirate dall’arte, alcune aziende propongono tappeti raffiguranti paesaggi, ritratti e temi astratti, firmati da famosi designer: il tappeto come opera d’arte è la proposta più originale e contemporanea per il 2017. Una scelta di carattere che assegna al tappeto il ruolo del protagonista, adatta per ambienti di grandi dimensioni e dall’arredo essenziale.

La tinta unita

Non può mancare, infine, la tinta unita. Scelta obbligata per ambienti in stile minimalista, non è necessariamente sinonimo di monotonia o mancanza di fantasia. In questo caso si gioca sulle diverse textures, combinate per creare delicati effetti geometrici o astratti. I colori di moda comprendono la gamma dei grigi, l’avorio, il blu e il verde.

persian_rug

Persian Ph Credits: Pinterest @AnnaDorfman

geometric-rug

Geometric Ph Credits: Pinterest @South Shore Decorating Bug

rugs

Various Ph Credits: Pinterest @seaofgirasoles

Tag:

# design # interior # interior design # mastella # rugs